Chi sono

Evaristo Rizzotto

Sono nato in un paesino ai confini tra pianura e montagna e son sempre andato a fare qualche camminata sopra casa con piacere, ma senza appassionarmi con troppo accanimento.
A circa 20 anni invece, ho scoperto che a 5 minuti dal mio paese esiste una falesia: schievenin (…e che falesia: circa 400 vie)
Da quel momento sono rimasto folgorato e mia madre non mi ha piu visto a casa…
La falesia è frequentatissima da alpinisti quindi dopo un paio d’anni di apprendistato io e i miei amici cominciamo a frequentare anche le prime vie in Dolomiti.
Però l’inverno è lungo e aspettare la primavera per arrampicare à noioso.
Allora un nuovo amico alpinista, più esperto di me ha la balzana idea di portarmi a scalare sulle cascate di ghiaccio. E qui c’è la seconda folgorazione.
Folgorazione dopo folgorazione comincia a balenarmi in testa una strana idea.
Purtroppo un incidente in moto mi costa un ginocchio e mi tiene distante un po’ di tempo dalla montagna.
Non tutti i mali però vengono per nuocere. Altri amici, altre idee! e che idee…
Costruire una palestra indoor per allenarsi d’inverno.
Partiti!!!
E qui, molto fortunati a trovare le persone giuste ed il posto giusto, nel giro di pochi mesi di non pochi ostacoli riusciamo a mettere in piedi la cosa e passiamo l’inverno a lavorare duramente. Ma agli inizi di marzo abbiamo una palestra per arrampicare.
Pian piano ricomincio ad andare in montagna.
Nel frattempo uno dei miei vecchi amici smette di arrampicare e ci perdiamo un pò di vista. Così per avere l’occasione di passare ancora bellissime giornate in montagna assieme mi fa adoperare quegli sci da sci-alpinismo che ho in garage ma che da scalatore non ho mai adoperato seriamente.
Così a forza di sputar sangue per star dietro a lui che faceva gia le gare di ski-alp ho avuto la terza folgorazione!
E così tra amici, scalate indoor, cascate e ski-alp i miei inverni son diventati tutt’altro che noiosi.
Così la strana idea che mi balenava di continuo mi è parsa abbastanza chiara.
Decido di iscrivermi ai propedeutici e comincio una nuova avventura.
Poi mi iscrivo al corso aspiranti Guide e dopo anni di fatiche mi guadagno il tesserino e comincio a lavorare come asp. Guida Alpina.
Ora spero di riuscire a trasmettere tutto quello che è stato trasmesso a me in questi anni.